PEN

Randa Jarrar, Najwan Darwish e Adania Shibli: scrittori palestinesi in conversazione (video)

Pen.landing.250x300Qualche giorno fa mi sono imbatutta, su un blog che si occupa di arte e cultura araba, in questo video girato lo scorso anno a New York durante il PEN World Voices Festival of International Literature.

Ci sono tre giovani scrittori palestinesi/di origine palestinese: Randa Jarrar, che vive negli Stati Uniti ed è autrice di racconti brevi e di un romanzo (quasi autobiografico), tradotto in italiano da Piemme con il titolo La collezionista di storie; Najwan Darwish, palestinese di Gerusalemme: uno dei più giovani poeti arabi e palestinesi emergenti, non scrive solo poesie ma è anche consulente letterario per diverse progetti letterari e culturali, tra cui il Festival palestinese della letteratura, le cui poesie sono ancora quasi del tutto inedite in italiano (a torto); Adania Shibli, nata in Galilea, oggi vive tra Gerusalemme e Berlino, è una scrittrice, autrice di romanzi (Sensi, pubblicato da Argo nel 2007 e tradotto da M. Ruocco), racconti brevi (Pallidi segni di quiete, Argo 2014, a cura di M. Ruocco) e libri d’arte, nonchè ricercatrice.

A introdurre le voci di questi tre giovani scrittori, un come sempre brillante Elias Khoury (che al minuto 49 se la ride di cuore per una cosa detta da Randa Jarrar).

I quattro ospiti (Jarrar, Shibli e Darwish hanno letto estratti da alcuni loro lavori) parlano di letteratura naturalmente, del ruolo della letteratura palestinese nell’aver tenute vive la memoria e l’identità del popolo palestinese, della condizione d’esilio, della Nakba che continua ancora oggi e di cosa significhi vivere sotto l’occupazione israeliana.

Se avete un’oretta di tempo, dategli un’occhiata. Sarà anche dell’anno scorso, ma le cose che dicono sono quanto mai attuali in questi giorni.

3 pensieri su “Randa Jarrar, Najwan Darwish e Adania Shibli: scrittori palestinesi in conversazione (video)”

  1. me lo guardo con calma stasera, è già interessante l’apertura di Khouri – grazie

    Vorrei ricordare con l’occasione che quelli (pochi suppongo) non hanno letto, La porta del sole di Khouri… dovrebbero assolutamente recuperare,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...