1959899_10155489860605727_7673446814141679001_n

“Al-Mutakallimun” di Souad Massi: la poesia araba (classica) che salverà il mondo

Esce oggi il nuovo album dell’artista algerina Souad Massi: si intitola Al-Mutakallimun e racchiude 10 canzoni che sono in realtà 10 poesie di poeti arabi, che vanno dai poeti arabo-andalusi fino a Al-Shabbi, il più importante poeta tunisino del Novecento. Sono poesie che parlano di libertà, amore, ribellione, vita

Al-Mutakallimun, che è stato tradotto con “I dotti della parola” (cioè gli oratori, anche se letteralmente i “mutakallimun” sono i dotti musulmani che professano la scienza del kalam, del discorso religioso) è l’ultimo originale progetto musicale di questa artista algerina, di origine cabila, nata nel 1972 ad Algeri e che ora vive in Francia.

Come racconta l’HuffPost Maghreb, Al-Mutakallimun non è il primo progetto di questo tipo in cui Massi si è cimentata: nel precedente Chouers de Cordoue, l’artista ha celebrato i fasti della città di Cordova del XI-X secolo, di cui le interessava in particolare modo omaggiare il clima di pacifica coesistenza tra ebrei, musulmani e cristiani.

Al-Mutakallimun nasce da un intento simile: celebrare la grande letteratura araba classica e ricordare agli arabi di oggi le loro origini, la loro storia, la loro millenaria cultura, le lotte contro le tirannie e le oppressioni. “Questi testi parlano di alcool, sesso, omosessualità. I poeti celebravano l’amore e morivano anche d’amore”, ha raccontato in questa intervista.

11066524_10155489900620727_7530065845092529926_n

Per tradurre le dieci canzoni, che sono anche illustrate da 10 calligrafie, Massi ha avuto bisogno dell’aiuto di alcuni esperti di poesia araba classica. Lei, nata in una famiglia berbera e cresciuta nella cultura araba, berbera e chaabi adora l’arabo e con questo progetto: “Volevo condividere la bellezza della lingua araba e la sua grandezza e apertura di spirito”.

foto suaLa poesia per Souad Massi è fondamentale perchè è azione, è il potere della parola che dà forza alle azioni degli uomini. E la poesia araba, che ha sempre avuto un ruolo di primissimo piano in tutta la produzione letteraria araba, fin da prima dell’avvento dell’Islam, in questo odierno momento di dolore, confusione e disinformazione che circonda il mondo arabo, può continuare a svolgere un ruolo illuminante.

“Mi sento terribilmente frustrata per i clichés che sento sul mondo arabo: il mondo arabo è molto vasto e mi intristisco quando viene spesso associato al terrorismo. Io mi sono vissuta la guerra civile in Algeria, ho sofferto per il terrorismo come molti altri. É ingiusto che veniamo associati a questa immagine, ingiusto anche per tutti i giornalisti che sono dietro le barricate. (con questo mio lavoro) volevo parlare del volto nascosto del mondo arabo”.

O forse, meno conosciuto: la poesia, appunto.

Souad Massi sarà prossimamente in tour in diverse città, tra cui:

Parigi – 8 aprile

Alessandria d’Egitto – 24 aprile

Il Cairo – 25 aprile

Tunisi – 14 maggio

Londra – 31 maggio

Le altre date le trovate sulla sua pagina Facebook.

Un pensiero su ““Al-Mutakallimun” di Souad Massi: la poesia araba (classica) che salverà il mondo”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...